INVITO A CENA, UNA SERATA IN BENEFICENZA PER IL CAMERUN

Cena di beneficenza, sabato prossimo, 9 novembre, alle 20, nel ristorante Tre Archi di Bugnara. Una serata di emozione, musica e divertimento, condividendo l’iniziativa di beneficenza dell’associazione “Luce nel mondo”. Infatti il ricavato della cena sarà devoluto a beneficio delle necessità del territorio peligno e dei bambini del Camerun. “Condividiamo per crescere,  questo è l’intento con il quale stiamo portando avanti da sette anni  l’iniziativa attraverso la quale ci stiamo impegnando  in un’epoca dove i riferimenti più importanti vengono meno perché  la famiglia è il bersaglio più colpito – spiega Angela De Magistris, presidente dell’associazione – spinti dal desiderio di mettere in scena storie vissute, dove le relazioni familiari giocano un ruolo fondamentale soprattutto durante i momenti di difficoltà e di crisi,  i membri dell’associazione ricreativa e culturale Luce Nel Mondo si sono messi in gioco per dare un messaggio di speranza e dire a tutti “non siamo soli” perché facciamo parte di un progetto più grande in cui Dio stesso prende parte e si concretizza attraverso l’amore che ognuno di noi ha dentro di sé,  malgrado tutte le imperfezioni e tutte le fragilità umane”. “Sull’onda dell’entusiasmo dell’ultimo convegno diocesano di settembre e dell’esortazione Evangelii Gaudium di Papa Francesco non è stato difficile entusiasmarci ancora e riproporci  per far sì che non si rimanga fermi a guardare, a giudicare, a soffrire lasciando che tutto vada alla deriva. Quello che frena infatti è la paura di guardare dentro sé stessi, che non permette di essere autentici e alimenta la diffidenza e l’individualismo sempre più esasperato portando le coscienze a non essere libere ma condizionate da un sistema e da una moda che ci omologa, ci plasma e ci allontana dalla nostra vera essenza impedendoci di riconoscerci esseri umani unici e preziosi” conclude De Magistris, ricordando che ieri l’associazione è stata ricevuta anche dal vescovo Michele Fusco che ha accolto con grande gioia questa iniziativa di beneficenza, segno di una Chiesa viva che non fa mai mancare al prossimo il dono più prezioso, quello della carità, amore universale. Per chi volesse prendere parte alla cena la prenotazione è obbligatoria ai numeri 392.0290236 oppure 333.1463003. L’iniziativa è promossa in collaborazione con l’associazione Tweetters presieduta da Giuseppina D’Ambrosio.