DA CASTROVALVA AGLI STATES EXECUTIVE CHEF DI TRE RISTORANTI

Dal piccolo borgo di Castrovalva, che domina la Valle Sagittario, agli Stati Uniti, per essere executive chef in tre importanti ristoranti in Florida. La straordinaria avventura che è iniziata ieri con la partenza dall’aeroporto di Fiumicino è quella del giovane Davide Nanni. “Tutto è cominciato dalla mia passione per la gastronomia, coltivata nell’azienda di famiglia, dove oltre che in cucina ho dato sempre una mano nei campi e nell’allevamento – racconta Davide – quindi ho frequentato l’istituto alberghiero di Villa S.Maria e ho consolidato la mia esperienza nel settore della gastronomia. Ho fatto esperienze importanti in ristoranti di Londra e di Roma”. Ma la svolta è arrivata da un’idea, concepita insieme ad un suo amico e consulente, Michael Di Genova, di Anversa, quella di aprire una pagina Facebook e pubblicare video con ricette gastronomiche ispirate alla cucina tradizionale guardando però anche al “condimento” dell’innovazione.  La pagina di Davide Nanni oggi conta quasi venticinquemila amici. “Ringrazio Michael per i suggerimenti che mi ha dato e che mi hanno spronato – premette il giovane chef – credo infatti che i miei amici di Facebook abbiano apprezzato  il mio modo sempre spontaneo e semplice di presentarmi e di proporre le ricette, ho attratto così simpatia e devo dire che oggi sono anche affezionati”. I primi segni di svolta nella carriera di Davide vennero già alcuni mesi fa, quando, dopo poco tempo di presenza su Facebook, erano già cinque le proposte di lavoro ricevute. Poi la proposta di andare Oltreoceano, destinazione Florida, Longboat Key, sul Golfo del Messico, per essere executive chef di ristoranti dell’Etna Group, un gruppo appartenente ad imprenditori siciliani. L’amico e consulente Di Genova appare quasi incredulo, esprimendo tutta la sua contentezza. “Chi l’avrebbe mai detto che da Castrovalva un ragazzotto di 28 anni si sarebbe ritrovato in Florida a gestire tre ristoranti?” dice, ricordando che Davide si è espresso sempre con chiarezza e sincerità, superando anche le prime emozioni davanti alla telecamera. “E’ stato di una bravura esemplare” aggiunge Michael. “La partenza di Davide non è un abbandonare questi posti perché non ci sono occasioni ma una nuova opportunità per sviluppare nuove occasioni” tiene a precisare Di Genova, augurando a Davide di realizzare ogni suo sogno e soprattutto….”ogni piatto che passerà per la sua testa”