MUORE ALL’IMPROVVISO IL CUOCO DELLE SCUOLE DI POPOLI

E’ morto all’improvviso, a seguito di un malore, Pietro Di Gregorio, originario di Popoli, dipendente comunale in pensione solo dall’agosto scorso. Il prossimo 13 novembre avrebbe compiuto 66 anni. La notizia ha suscitato grande sgomento e commozione nella cittadina delle acque, dove Pietro era assai conosciuto e stimato. Per tanti anni Di Gregorio è stato cuoco nella scuola materna e i bambini lo consideravano un secondo papà, affezionati alla sua figura di persona molto buona e affabile. Dopo la chiusura della mensa scolastica ha lavorato negli uffici comunali. Nella sua Popoli Pietro era conosciuto con il nomignolo di “la floche”, per il suo modo compassato e sempre calmo di affrontare qualsiasi situazione.  Pietro, intorno alle 17, ha avvertito il malore fatale mentre era nella propria abitazione in via D’Amato. E’ stato subito soccorso ma purtroppo i medici non hanno potuto far nulla contro l’infarto che lo ha stroncato. Addolorati per la sua scomparsa gli amici di sempre che si sono subito stretti intorno alla moglie Lorella e ai figli. E pensare che solo qualche giorno aveva partecipato ai funerali di un altro amico prematuramente scomparso, Bonifacio Giovani, suo coetaneo, commentando con gli altri amici presenti ai funerali la caducità della vita. “Oggi ci siamo e domani non ci siamo più” ha detto proprio Pietro, quel giorno, quasi un presentimento in lui, per quello che oggi purtroppo è accaduto.