PROTEZIONE CIVILE, I CITTADINI DIVENTANO PROTAGONISTI (video)

Istituzioni, tecnici e cittadini insieme per costruire la sicurezza: questo è il progetto “Comunicare per proteggere” che sarà presentato mercoledi prossimo, 30 ottobre, nella sala del Cinema Pacifico. I cittadini diventano protagonisti della protezione civile. Nella mattinata, a cominciare dalle 10, il progetto verrà proposto agli studenti degli istituti scolastici cittadini, con dimostrazione del funzionamento delle norme di sicurezza e presentazione dell’App con la quale i cittadini potranno interagire nella segnalazione di eventi calamitosi e rischi conseguenti. Alle 16 si riprenderà con le relazioni sul laboratorio partecipato per la sicurezza dei cittadini e sul lancio della sfida nell’utilizzo della tecnologia per ridurre i rischi e salvare la vita dei cittadini. Il convegno vedrà protagonisti il capo dipartimento della Protezione civile, Angelo Borrelli, il capo dipartimento di Casa Italia, Fabrizio Curcio, il dirigente del dipartimento di Protezione civile della Regione, Silvio Liberatore, il direttore dell’Ufficio ricostruzione dei comuni del cratere, Raffaello Fico. A concludere i lavori sarà il presidente della Regione, Marco Marsilio. La giornata di convegno è stata presentata questa mattina dal sindaco di Sulmona, Annamaria Casini, con i sindaci di Prezza, Marianna Scoccia e Anversa, Gianni Di Cesare, il presidente del Consiglio comunale di Scanno, Armando Ciarletta con Francesco La Vella e Sabina Rosso della società Sintab. “Con questo progetto non solo si rafforza ma si trasforma la cultura della prevenzione e della protezione civile – ha sottolineato Casini – si passa infatti ad una cultura che vede i cittadini protagonisti e non più soggetti passivi, insomma la protezione civile e la prevenzione dei rischi non è più appannaggio dei tecnici”. Al progetto partecipano i Comuni peligni, così da realizzare un sistema allargato di protezione civile e sicurezza. “Dall’ambito sociale i comuni peligni estendono la loro collaborazione all’ambito della protezione civile – ha aggiunto Scoccia – questo anche grazie all’operatività della giunta regionale della trascorsa legislatura, che si è impegnata a fondo per rafforzare il settore della protezione civile”. “Un passo avanti molto significativo si compie con l’avvio di questa nuova fase” ha concluso Di Cesare. Infine il sindaco Casini ha lanciato un appello alla partecipazione dei cittadini alla giornata del 30 ottobre. Saranno loro i primi attori di un nuovo modo di fare protezione civile e sicurezza.



Il tuo commento