ESCURSIONI E PROTESTE DA FRAZIONI: SI VEDANO DANNI A COLTURE E ALLEVAMENTI

“Gli escursionisti sulle tracce dell’orso marsicano, nelle Gole del Sagittario, sabato prossimo saranno i benvenuti anche nelle frazioni tra Sulmona e Pettorano, se vorranno proseguire la loro escursione, per vedere da vicino i danni ingenti che l’orso, i cinghiali e il resto della fauna selvatica hanno provocato a colture e allevamenti della zona”. Questa volta il comitato dei residenti, allevatori e agricoltori delle frazioni tra Sulmona e Pettorano, guidato da Domenico Ventresca, la prende con sferzante ironia, tornando a protestare per “l’indifferenza che nonostante tante buone intenzioni e tanti proclami istituzionali continua a regnare sovrana sui danni provocati dalla fauna selvatica, grazie alla complicità di persone capaci solo di buonismo spicciolo e di solito integralismo ambientalista, mentre restano i segni di danni gravi che orsi, cervi e cinghiali lasciano sul loro cammino”. Una storia di incursioni e di danni iniziata nel luglio del 2013. “Storia già di sei anni che però non conosce ancora soluzioni se non parole e chiacchiere inutili” afferma Ventresca. Il comitato tiene a precisare di essere sicuramente sensibile alla tutela dell’ambiente e della fauna ma di “non sopportare chi continua a pontificare senza sforzarsi di restituire la fauna al proprio habitat, così da non distruggere il lavoro dell’uomo, di chi coltiva la terra e alleva altri animali, non per hobby, come quello di tanti appassionati della montagna o degli animali, ma per vivere e far vivere le proprie famiglie, sia pure con un reddito modesto e premurosi anche della incolumità delle persone e della loro sacrosanta dignità”.