LETTERE E BIGLIETTI AL SUO EX, DONNA ASSOLTA IN PROCESSO PER MOLESTIE

Non ci fu stalking da parte della donna che innamorata non si era rassegnata alla fine della relazione con il fidanzato, facendo recapitare nella sua cassetta postale lettere e biglietti, finché l’uomo non ha deciso di denunciarla per molestie. Questa mattina il giudice del Tribunale di Sulmona, Concetta Buccini, ha assolto con formula piena Barbara Fallavollita, quarantanovenne di Corfinio. Cinque anni fa la stessa era stata processata per aver pedinato e inseguito dappertutto l’uomo di cui era follemente innamorata, finendo addirittura in carcere per lui, evadendo poi dagli arresti domiciliari pur di rivederlo, sia pure per pochi momenti. Per quel caso la donna venne prosciolta dal Gup del Tribunale di Sulmona perché al momento dei fatti, come attestò una perizia, non era in grado di intendere e di volere. Stamattina la donna è comparsa di nuovo davanti al giudice per “petulanza o altro biasimevole motivo molestia e disturbo” verso il suo ex fidanzato. Per il giudice Buccini però la condotta della donna non ha avuto un rilievo pubblicistico, esaurendosi in un ambito strettamente privatistico, senza aver messo a disagio la pubblica e collettiva tranquillità. Per questo la donna, assistita dall’avvocato Alessandro Tucci, è stata assolta.

Available for Amazon Prime