ANCORA UNA VITTIMA DI OVERDOSE, RITROVATO CADAVERE UN 56ENNE

Ancora una morte in Abruzzo provocata da overdose di stupefacenti. In mattinata i militari della Stazione carabinieri di Montesilvano hanno ritrovato senza vita un cinquantaseienne, celibe e disoccupato, disteso sul suo letto. Dai primi accertamenti è emerso che l’uomo sarebbe spirato a causa di un’overdose. Alcuni familiari avevano segnalato ai carabinieri di non aver avuto più notizia dell’uomo già da qualche giorno. I carabinieri allertati sono andati nella sua abitazione, scoprendo l’uomo già cadavere. La salma è stata trasportata nell’obitorio dell’ospedale civile di Pescara per l’esame autoptico, come disposto dall’autorità giudiziaria.