IL MIRACOLO DI SIMONE, NUOVO ECOGRAFO NEL REPARTO RIANIMAZIONE DELL’OSPEDALE DI SULMONA

Da oggi il reparto di Rianimazione dispone di un nuovo ecografo. “Un grande sogno oggi è stato coronato, grazie all’impegno dei giovani dell’associazione MajaMè, di tanti sulmonesi e di tanti residenti nel comprensorio del Centro Abruzzo, che hanno generosamente contribuito”. Sono parole del papà di Simone Lotito, Franco, a proposito del nuovo ecografo per il reparto di Rianimazione dell’ospedale di Sulmona, acquistato con i fondi raccolti nella serata dedicata a Simone, nell’aprile scorso, oggi ufficialmente acquisito, collaudato e messo in funzione dall’Asl nel reparto Rianimazione dell’ospedale dell’Annunziata di Sulmona. Il nuovo ecografo è stato donato all’Asl lo scorso 28 settembre, in una cerimonia tenuta nel cortile di palazzo S.Francesco. Le operazioni di collaudo dell’apparecchio elettromedicale, tenute dal personale della Asl, si sono svolte dinanzi al direttore della Rianimazione, il dottor Vincenzo Pace e allo staff del reparto, alla presenza dei componenti dell’associazione MajaMé, di una parte della grande squadra di volontari di Lamp On, degli amici e della famiglia di Simone. Dopo la prima accensione dell’ecografo, avvenuta per mano di Luana, la mamma di Simone, il personale medico è stato immediatamente istruito all’uso dell’apparecchio dal personale dell’azienda fornitrice Biomec Srl.  “Da oggi il reparto Rianimazione di Sulmona dispone concretamente di un nuovo ecografo, già in funzione, in tempi brevissimi, in aiuto di chi versa in condizioni difficili e delicate. Questo solo grazie a te, Simone, che con la tua luce hai mosso mille gocce a formare un unico, grande mare” hanno scritto su Facebook i giovani dell’evento Lamp on-Simone illumina la città.



Il tuo commento