BLITZ DELLA FINANZA IN COMUNE, NELL’UFFICIO DELL’ECONOMO SEQUESTRATI ATTI E DOCUMENTI

Guardia di Finanza questa mattina in Comune per acquisire atti e documenti nell’ufficio dell’economo Armando Di Pietro arrestato una settimana fa dopo essere stato sorpreso nel suo garage mentre un corriere romano gli consegnava un ingente quantitativo di droga. Da quanto si è appreso le Fiamme gialle vogliono vederci chiaro su alcune anomalie che sarebbero state riscontrate dai revisori dei conti del Comune sulla cassa. A sollecitare i controlli dei finanzieri sarebbero stati gli stessi dirigenti comunali che nei giorni scorsi si sono recati in Procura per segnalare le anomalie, che sarebbero in eccesso e non in perdita. Quindi soldi in più e non invece in meno che sarebbero stati trovati dai revisori dei conti rispetto a quelli consentiti dalla legge. Nel frattempo sulla vicenda del carico di droga arrivato da Roma proseguono le indagini e a giorni la Procura potrebbe tirare le somme sull’inchiesta che potrebbe coinvolgere altre persone oltre ai due, Armando Di Pietro e il romano Adriano Esposito, già in cella.



Il tuo commento