RAPINA AD UN EX GIOIELLIERE DI PACENTRO, DUE SULMONESI A GIUDIZIO

Per la rapina all’ex gioielliere di Pacentro il Gup del Tribunale di Sulmona ha deciso oggi per il non luogo a procedere per Federico Rubino, parente dell’ex gioielliere accusato di essere stato il basista della rapina. Accusa dalla quale quindi Rubino è stato prosciolto. Invece il giudice ha disposto il rinvio a giudizio per Giuseppe Serva, 27 anni e Manfredo Russo, 32 anni, che dovranno comprare in giudizio il prossimo 28 gennaio. I fatti risalgono alla serata del 12 ottobre di due anni fa. Secondo l’accusa Serva e Russo avrebbero fatto irruzione, incappucciati e armati di una pistola, in un negozio di elettrodomestici a Pacentro, di proprietà di un ex gioielliere. Al titolare del negozio i due avrebbero intimato di aprire la cassaforte, facendosi consegnare gioielli in oro, per un valore di circa seimila euro. I due poi si sarebbero dileguati a bordo di un’Alfa Romeo. L’auto successivamente venne ritrovata in un garage del posto. Il Gup invece per Rubino ha accolto le memorie difensive depositate dall’avvocato, Alberto Paolini. Da tempo Rubino non aveva rapporti con il familiare rapinato né poteva conoscere il luogo dove è stata compiuta la rapina e, di conseguenza, non avrebbe potuto indicare agli altri due dove era collocata la cassaforte.



Il tuo commento