DI RIENZO A BIAGI SU AGGREGATI E PIANI INTEGRATI: OCCORRE PRG PER RILANCIARE L’EDILIZIA

Aggregati edili e piani integrati non bastano a rilanciare l’edilizia cittadina. Per restituire pieno slancio al comparto edile è ora che la città sia dotata di un nuovo Piano regolatore. A sostenerlo è il consigliere comunale Antonio Di Rienzo, che non nasconde perplessità a proposito dell’annuncio dato ieri dall’assessore all’Urbanistica, Luigi Biagi, tirando fuori dal cassetto gli aggregati edili post terremoto e i piani integrati, questi ultimi fermi già da anni. “In più di un’occasione ho ribadito l’assoluta necessità da parte della nostra città di dotarsi di un nuovo Piano regolatore generale, per andare a sostituire il vecchio prg ormai più che  datato, risalendo al 1984, e  che non interpreta più le  richieste abitative dei cittadini di Sulmona – sottolinea Di Rienzo – solo in questa maniera, avendo una nuova visione di insieme della nostra città e andando ad individuare le differenti  e nuove esigenze dei cittadini di Sulmona possiamo ridare ossigeno all’attività edilizia”. “Riproporre piani integrati obsoleti e oggettivamente superati dai fatti, per decremento demografico, abbattimento del prezzo delle abitazioni, disoccupazione crescente, non va, a mio avviso, nel senso auspicato dal vice sindaco – conclude Di Rienzo -credo invece che sia diventato assolutamente prioritario aprire una franca e serena discussione sul futuro assetto urbanistico della nostra citta’,coinvolgendo imprenditori professionisti commercianti, redigendo un nuovo Prg che puo’ dare quello slancio positivo per far ripartire un nuovo sviluppo della nostra città”.



Il tuo commento