“CENTO CITTA’ CONTRO IL DOLORE”, POSTAZIONI ANCHE A SULMONA E PRATOLA

Una grande manifestazione di solidarietà per dare un aiuto concreto ai malati di dolore cronico. E’ questo il significato dell’evento “Cento città contro il dolore” promosso dalla Fondazione Isal – Ricerca sul dolore che ,a partire dal 28 Settembre scorso, si sta svolgendo in tantissime località italiane. In collaborazione con l’associazione Spazio Giovane di Pratola Peligna, la sezione Avis di Sulmona e il Centro sociale anziani di Sulmona saranno allestite due postazioni informative della Fondazione Isal, sabato 5 ottobre, in piazza XX Settembre, a Sulmona e domenica 6 ottobre, in piazza della Madonna della Libera, a Pratola. Nelle piazze, nelle strade, nei centri commerciali, nelle strutture sanitarie, negli ambulatori e nelle farmacie  medici e volontari daranno consigli e distribuiranno materiale informativo perché ad ogni malato sia garantita la cura più efficace per affrontare il dolore cronico. E’ una malattia molto diffusa che ,in Italia, colpisce più di 13 milioni di persone e di esse 4 milioni non hanno le cure di cui avrebbero bisogno, cure, peraltro, previste dalla legge 38/2010 che sancisce il diritto di ogni malato a ricevere gratuitamente la terapia del dolore più appropriata. Anche la Valle Peligna partecipa a “Cento città contro il dolore”. Nelle due postazioni informative a Sulmona e Pratola medici specialisti e volontari raccoglieranno anche fondi per la ricerca sul dolore che negli ultimi anni ha consentito di scoprire nuovi farmaci rivelatisi particolarmente efficaci in alcune forme di dolore cronico. “Sarebbe veramente molto bello che coloro che sono sono risparmiati dalla sofferenza facessero un gesto di solidarietà verso quanti, e non sono pochi, vivono la propria quotidianità stretti dalla morsa del dolore cronico.E sostenere la Fondazione Isal significa sostenere ed ampliare le sue attività a favore dei malati dolore cronico” ricorda Gianvincenzo D’Andrea, presidente dell’associazione Amici della Fondazione Isal.