CANILE COMUNALE, L’ASSESSORE FASCIANI SPEGNE LE POLEMICHE: NECESSARIA NUOVA GARA

L’assessore comunale Pierino Fasciani spegne le polemiche sull’appalto per la gestione del canile comunale. “Da diverso tempo l’amministrazione sta procedendo al rinnovo di contratti e convenzioni scaduti, seguendo tutte le procedure previste dal Codice degli Appalti, compresa l’esternalizzazione del canile comunale, in quanto il contratto con l’associazione Code Felici, che ne ha gestito la struttura, è scaduto da tempo – spiega Fasciani -era necessario, pertanto, bandire una nuova gara, al fine di garantire la par condicio nel libero mercato, e, nelle more della definizione, il Comune doveva procedere ad un affidamento temporaneo, che, per una ben precisa norma giuridica, prevista dal Codice degli Appalti, a garanzia della “rotazione soggettiva delle imprese”, non consente la partecipazione di questa associazione al micro-affidamento temporale”. Ma Fasciani precisa anche che “nulla potrà impedire la partecipazione dell’attuale gestore alla gara più duratura e importante” sottolineando “la professionalità manifestata nel tempo dall’associazione stessa nella gestione e cura del canile”.