NUOVE TENSIONI IN REGIONE, SCONTRO NELLA LEGA SU INCARICO A MOGLIE DELL’ASSESSORE FIORETTI

Nuove tensioni nel centrodestra e ancora una volta la Lega al centro delle tensioni, con la poltrona dell’assessore Piero Fioretti che vacilla. Infatti il capo della Lega in Abruzzo, Giuseppe Bellachioma, è andato su tutte le furie apprendendo la notizia di un accordo che avrebbero stretto il presidente della Regione Marco Marsilio e l’assessore regionale al lavoro Piero Fioretti, per nominare la moglie dell’assessore, Caterina Longo, anche lei esponente della Lega a Roseto, nella Conferenza Unificata Stato Regioni. Un accordo che sarebbe stato preso tra presidente e assessore ad insaputa del leader abruzzese della Lega e reso di pubblico dominio dal capo dell’opposizione in Regione Giovanni Legnini ieri nel corso di una conferenza stampa. Legnini infatti ha posto l’accento sul caso parlando di concezione “familiaristica” della politica, ma sulla quale Bellachioma pare avesse già chiesto conto a Marsilio. Da qui la richiesta immediata, a nome di tutto il partito, di dimissioni della Longo, e delle dimissioni da assessore per lo stesso Fioretti, tra l’altro esponente leghista tra i più fidati dello stesso Bellachioma. La soluzione al caso potrebbe venire domani sera quando tornerà in Abruzzo il leader nazionale della Lega, Matteo Salvini, per partecipare ad una riunione sulle prossime azioni ed iniziative del partito in Abruzzo dopo aver incassato il si alla proposta referendaria sulla legge elettorale.