INAUGURATA LA STATUA DEL BIMILLENARIO DI OVIDIO, SPINOSA PINGUE: CREARE UN PERCORSO TURISTICO-CULTURALE OVIDIANO (video)

Il luogo scelto per collocare questa statua s’inserisce in un percorso turistico. Basterà pensare che siamo a breve distanza dalla villa comunale, che potrebbe essere parco letterario ovidiano e tra questo luogo e la villa comunale ci sono la statua di Ovidio, in piazza XX Settembre, il corso, dedicato ad Ovidio e il costruendo museo ovidiano”. A lanciare l’idea di un percorso turistico-culturale, nel centro storico, tutto incentrato sulla figura del sommo poeta sulmonese, è stato oggi pomeriggio Fabio Spinosa Pingue, amministratore delegato del Gruppo Pingue, che ha donato la statua che ricorda le celebrazioni del Bimillenario 2017, in occasione dell’inaugurazione. La cerimonia si è svolta nel giardino accanto all’antica Porta Pacentrana, dove la statua è stata collocata, alla presenza di numerosi cittadini e di autorità, provenienti anche da fuori città. Nel suo intervento il sindaco Annamaria Casini ha ricordato che “la legge sul bimillenario dovrà definire il percorso finanziario e nei prossimi giorni solleciteremo il ministero dei Beni e delle Attività culturali, perché si velocizzino tutte le procedure. Noi confidiamo che queste risorse, che dovranno restare a Sulmona, portino ulteriore risorse, magari realizzando quelle opere per completare il percorso che ad oggi ha prodotto già moltissimo”. Il designer Gaudenzio Ciotti, appena dopo che è sceso il drappo rosso che nascondeva la statua, ha spiegato come è nata l’idea, che si è aggiudicata il concorso indetto dal Comune di Sulmona per il logo del Bimillenario e al quale hanno partecipato trenta concorrenti. Le idee sono passate al vaglio di una giuria qualificata, composta da docenti universitari, designer ed esperti di marketing culturale e il bozzetto del designer Ciotti è stato quello scelto. Alla cerimonia hanno preso parte anche il presidente del Consiglio comunale, Katia Di Marzio, il vescovo Michele Fusco e il governatore del Distretto 2090 del Rotary International, Basilio Ciucci. “La statua inaugurata oggi segna un’altra tappa di un itinerario di cultura e di turismo finalizzato a dare sempre più valore alla figura del nostro concittadino più illustre – ha concluso il sindaco – unendo energie e talenti di questa città e del comprensorio potremo sicuramente raggiungere grandi obiettivi”. Subito dopo la cerimonia inaugurale, nei locali di Spazio Pingue, è stato presentato il volume “Il Poeta del mito-Ovidio e il suo tempo” della professoressa Francesca Ghedini.



Il tuo commento