IL POETA DEL MITO, A SPAZIO PINGUE IL VOLUME DI FRANCESCA GHEDINI

Mercoledì 25 settembre, dopo l’inaugurazione della statua “Bimillenario di un mito” dedicata al poeta Ovidio, posta nei pressi di Porta Pacentrana, il mondo culturale sulmonese muoverà verso i locali di Spazio Pingue in Via Lamaccio dove, alle 18, sarà presentato il volume “Il poeta del mito – Ovidio ed il suo tempo” di Francesca Ghedini, studiosa che ha recentemente curato la mostra “Ovidio. Amori, miti e altre storie” tenutasi con grande successo di pubblico presso le Scuderie del Quirinale. Francesca Ghedini, direttrice del dipartimento di archeologia dell’Università degli Studi di Padova, e fra i massimi esperti della poesia ovidiana, nel volume ripercorre la vita del poeta latino, dalla natia Sulmona alla gaudente Roma della prima età imperiale, sino alla grigia Tomi, che lo vide esule e disperato attendere invano il perdono di Augusto. Protagonista dell’analisi è sempre la sua Musa, una Musa versatile che egli seppe piegare alle diverse esigenze di una poesia in continua evoluzione: maestro d’amore nella giovinezza, poeta epico e civile nella maturità, dolente cantore dell’esilio nella vecchiaia. Sono previsti interventi di Fabio Spinosa Pingue, presidente della DMC Terre d’Amore in Abruzzo, della dirigente scolastica Caterina Fantauzzi, per il Rotary Club Sulmona che ha curato nel bimillenario numerosi eventi culturali celebrativi del poeta, di Manuela Cozzi, assessore alla cultura del Comune di Sulmona e di Raffaele Giannantonio, dell’Università D’Annunzio, oltre quello dell’autrice.



Il tuo commento