“IL CUSTODE”, VALENTINO DI MAULO ESORDISCE CON IL SINGOLO PRODOTTO DA SINCRONIE MUSICALI

Si tratta di uno dei primi brani scritti dall’autore che parla “della nascita di un amore e della fragilità che si sperimenta ritrovandosi nudi e vulnerabili di fronte ad esso. Parallelamente descrive la scoperta di nuove parti di sé che quest’amore mette in luce e il bisogno di liberarsi dalle zavorre che ci portiamo dietro e che troppo spesso ci impediscono di vivere esperienze nuove in modo libero”. Di origini aquilane Di Maulo vive e lavora a Sulmona, il luogo dove ad oggi crea e trae ispirazione per la sua musica. Un singolo d’esordio “Il custode” che anticipa l’uscita di altri brani musicali fino ad arrivare, nei primi mesi del 2020, alla pubblicazione del suo primo album di inediti dal titolo “L’amore guarito” prodotto insieme al compositore e produttore sulmonese Patrizio Maria D’Artista per Sincronie Musicali. Dedito alla musica leggera, Di Maulo ha iniziato a suonare fin da piccolo seguendo le orme del padre musicista. Negli anni dell’adolescenza e giovinezza c’è stata la sua esperienza nel conservatorio A.Casella dove ha iniziato a studiare chitarra classica scoprendo poi tutta un’altra propensione. Poi l’esperienza in diversi gruppi musicali. Quello che si avverte in questo singolo, e più totalmente nell’album, è una particolare sensibilità verso tematiche quotidiane la cui lettura si fa però profonda, libera dalle “zavorre” appunto, dagli schemi e dalle etichette che impone la società. Il periodo di introspezione dell’artista diventa così il momento per trarre maggiore ispirazione nella e dalla vita iniziando a seguire la propria missione. “Ho sempre portato con me, fin dall’adolescenza, il desiderio di scrivere canzoni – si racconta Di Maulo – sfociato sempre in qualcosa da cestinare. Durante un periodo di ricerca interiore ho trovato la mia centratura e l’ispirazione arriva da quel mondo interiore che ho scoperto”. Il mal di vivere tipico dell’adolescenza diventa spinta per capire motivazioni e trovare soluzioni fino a raggiungere un sé più autentico. L’arte musicale diventa il mezzo per liberarsi. Nei testi, interamente composti da Valentino, e nelle note dei suoi brani si trovano così diverse chiavi verso l’apertura di una porta sul mondo interiore non solo dell’autore. Sia “Il custode”, che tutti gli altri brani dell’album sono il frutto di un felice connubio artistico fra Di Maulo e D’Artista, che firma anche gli arrangiamenti e la produzione del disco, nel quale hanno collaborato validissimi musicisti come Giacomo Pasquali (Chitarre elettriche), Emanuele Di Todoro (Basso), Andrea Giovannoli (Batteria), Elenoire Javanmardi (Violino), Clara Deheza (Viola), Marzia Martinelli (Violoncello). Il videoclip ufficiale de “Il custode” porta la firma del regista Carlo Liberatore ed è un omaggio alla poetica visiva di Keaton Henson. Con la partecipazione degli attori Valentina Iafolla e Nino Di Pietro. Dal 1° ottobre prossimo il singolo “Il custode” sarà disponibile su tutti i principali digital store.



Il tuo commento