BIONDI: IN PIAZZA PER RICOSTRUIRE UN RAPPORTO DI FIDUCIA CON IL PALAZZO

Al grido “elezioni subito” sono stati in migliaia questa mattina a manifestare, a Roma, in piazza Montecitorio contro il neonato governo M5S-Pd. In testa ai manifestanti l’ex ministro dell’Interno e leader della Lega, Matteo Salvini e la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni. Oltre cento sono stati i manifestanti provenienti dalla provincia aquilana, giunti a bordo di due pullman e numerose auto private. “È stata una giornata importante, con tanta gente che è scesa in piazza per manifestare pacificamente la propria contrarietà rispetto a ciò che sta accadendo in Parlamento. Abbiamo il dovere morale di ricostruire il rapporto di fiducia tra il ‘palazzo’ e chi ogni giorno si alza e va a lavoro, mandando avanti il Paese: sono loro i veri patrioti di questa nazione”, ha dichiarato il commissario provinciale dell’Aquila di FdI, Pierluigi Biondi. “Ricostruire una città, un paese, come si sta facendo all’Aquila e nelle altre zone colpite dal sisma dopo una tragedia spartiacque, quasi definitiva, è un processo complesso così come lo è rinvigorire le fondamenta della nostra democrazia, in cui è il popolo a scegliere i suoi rappresentanti. Un popolo che va coinvolto, che esprime pensiero e azione, che non subisce, che rivendica la sua forza decisionale. – aggiunge e conclude il commissario Biondi – ‘La nazione è una grande solidarietà, un plebiscito che si rinnova ogni giorno’, ci insegna Renan. Noi, insieme, siamo pronti a continuare a impegnarci quotidianamente per restituire alla politica quella dignità che stanno cercando di deturpare in nome della salvaguardia delle poltrone”.



Il tuo commento