IL SINDACO CASINI: NESSUNA VERIFICA NE’ RIMPASTO, ANDIAMO AVANTI AL SERVIZIO DELLA CITTA’

“Non c’è nessuna verifica in atto al momento e smentisco la notizia apparsa sulla stampa. Non ho partecipato a nessuna riunione con il consigliere Bruno Di Masci, che non sento da tempo”. A dichiararlo è il sindaco Annamaria Casini, allarmata dalla notizia che un rimpasto ennesimo sarebbe in agguato, con l’uscita di scena degli assessori Mauro Tirimacco e Luigi Biagi. “Non abbiamo bisogno in questo momento che si crei confusione. Ritengo che si tratti evidentemente di chiacchiericcio infondato da parte di chi vuole solo offuscare l’operato di questa amministrazione, che invece continua a lavorare con impegno, per portare a termine gli obiettivi del programma di mandato e risolvere le diverse problematiche – precisa il sindaco – questo progetto amministrativo l’ho sostenuto io stessa con forza proprio per portare a casa importanti risultati per la città ed evitare un lungo commissariamento”. “Al consigliere, che si nasconde nell’anonimato, suggerisco di nobilitare il suo ruolo e il mandato conferitogli dai cittadini, assumendosi la responsabilità delle sue affermazioni a viso aperto, e di aiutare me, i colleghi consiglieri e gli assessori a migliorare l’azione amministrativa nell’interesse della cittadinanza – continua Casini – nessuno sta vivacchiando nè vuole vivacchiare, anzi ribadisco che si sta lavorando per realizzare atti importanti proprio per ridare slancio alla macchina amministrativa e raggiungere gli obiettivi su cui stiamo alacremente lavorando, anche con difficoltà, con scarsità di mezzi che talvolta non sono perfettamente adeguati alle tante necessità”. “Da parte mia non c’è alcun attaccamento alla poltrona, ma solo un  grande senso di responsabilità al servizio della mia città – conclude il sindaco – se dovessero emergere mutate condizioni che ostacolino il  prosieguo di questo progetto, che stiamo portando avanti nell’interesse pubblico e della nostra Sulmona, sarò la prima a prenderne atto e con lo stesso senso di responsabilità che ha contraddistinto le mie scelte sin ora porre fine a questa esperienza per ritornare alle urne”. Sarà comunque il tempo a dare le sue risposte. Come del resto è accaduto già in altre circostanze analoghe.



Il tuo commento