VACANZA TRAGICA PER GIOVANE SUB, MUORE IN GRECIA DURANTE IMMERSIONE

Una vacanza finita in tragedia quella del trentaduenne Marco Sablone, di Città S.Angelo, che trascorreva un periodo di riposo e di sport in Grecia, in compagnia di amici. Il giovane ha perso la vita ieri, durante un’immersione nelle acque della Grecia. Ora sarà l’autopsia ad indicare cosa sia davvero accaduto a Marco Sablone. Marco e gli amici pare fossero intenti ad ultimare un’immersione quando il corpo di Marco è stato visto galleggiare, già privo di vita. Stando ad una prima ricostruzione dei fatti la maschera indossata dal giovane sarebbe stata trovata rotta, un particolare che farebbe pensare ad un’embolia che avrebbe segnato la tragica fine del giovane. Per ora solo ipotesi che potranno essere confermate o smentite, solo all’esito dell’esame autoptico disposto dalle autorità greche. Sconvolti gli amici di viaggio. Un’intera comunità, intanto, attende di sapere cosa abbia provocato la tragedia. Tutta Città Sant’Angelo da ieri si è stretta intorno ai familiari del giovane. Da sempre appassionato di sport, di viaggi e di immersioni, pare che Marco avesse addosso anche una macchina fotografica, che non ancora è stata rinvenuta.