ECCO IL MURALE IN RICORDO DI FABRIZIA DI LORENZO

Un piccolo montacarichi con cui si sposta su e giù per la facciata dell’edificio sede dell’ufficio centrale delle poste di Sulmona. Da questa mattina il murale in ricordo di Fabrizia di Lorenzo sta prendendo corpo. E a guardar la prima parte del lavoro l’impatto è sicuramente d’effetto. Il murale ritrae il volto in dissolvenza con il cielo e le nuvole di una ragazza  con le ali che tiene nel palmo della mano un martin pescatore. Tante le persone durante la giornata  che si sono fermate in piazza della Brigata Maiella per ammirare l’artista all’opera scattando anche qualche foto per immortalare il particolare momento. Il murale in ricordo di Fabrizia di Lorenzo, morta a soli 31 anni, unica vittima italiana dell’attentato ai mercatini di Natale di Berlino il 19 dicembre del 2016, in cui morirono altre 11 persone e 60 rimasero ferite, è il dono che Poste italiane ha voluto fare al padre Gaetano dipendente da tanti anni dell’Ufficio postale di Sulmona.  Il murale arriva dopo il monumento che sarà realizzato nei pressi del Liceo Vico, istituto scolastico frequentato dalla giovane. Un monumento per la realizzazione del quale è stato indetto un concorso vinto da Alessandro Caetani di Pisa con “L’albero dell’accoglienza”. Un albero a forma di mano che sorregge una sfera cucita da un lato con dei punti rappresentante il globo terrestre.

Il murale in ricordo di Fabrizia di Lorenzo prende corpo sulla facciata dell’ufficio postale di Sulmona

Il tuo commento