CASO CIRILLI, IL SINDACO: COMUNE HA CONTRIBUITO E PAGATO PER SPETTACOLO OVIDIO

“Non mi esibirò più a Sulmona perchè proprio dalla mia città ho ricevuto una delle più grandi delusioni a livello professionale, non essendo stato pagato insieme agli altri artisti che con me si sono esibiti l’anno scorso nell’ambito del Premio Ovidio”. A parlare è l’attore sulmonese Gabriele Cirilli, le cui dichiarazioni hanno suscitato la replica del sindaco Annamaria Casini, anche amica personale dell’artista. “E’ con grande stupore che leggo le dichiarazioni dell’artista amico Gabriele Cirilli in merito al Premio Ovidio 2018. A tale riguardo è mio dovere precisare che il Comune di Sulmona ed io personalmente accolsi con entusiasmo a primavera dello scorso anno il progetto artistico di Gabriele partecipando alla realizzazione dell’evento con il patrocinio ed un contributo concordato di 3000 euro, che è stato regolarmente erogato entro il 2018 all’associazione di volontariato Insieme Semplicemente che ha organizzato l’evento al fianco dell’artista – precisa il sindaco – Gabriele Cirilli aveva molto a cuore la realizzazione dello spettacolo con l’obiettivo di valorizzare Sulmona e l’intero Abruzzo intorno alla figura di Ovidio facendo leva sulla sua notorietà e quella di personaggi di cui solo lui poteva assicurare la presenza, oltre le dinamiche di mercato. E’stato un progetto d’amore e di amicizia che ha sortito un grande successo”. “Considerato che Sulmona di tutto ha bisogno fuorché di ulteriore gratuita acredine, spero di cuore che il tutto venga chiarito al più presto – conclude Casini – pertanto invito Gabriele di cui conosco la professionalità e correttezza ad esplicitare con chiarezza se ci sono stati impegni economici non onorati in modo preciso e circostanziato per fugare ogni equivoco e strumentalizzazione sia sul progetto che su quest’amministrazione che, in un momento di grande difficoltà ha fatto il possibile per la buona riuscita dell’evento”.



Il tuo commento