IN ABRUZZO OLTRE 21MILA ASSUNZIONI NEI PROSSIMI TRE MESI

Sono 21.580 le assunzioni previste nei prossimi tre mesi in Abruzzo, di cui il 31,8% di difficile reperimento; 5.550 nel solo mese di agosto, di cui il 35,7% di difficile reperimento. Informatici, lavoratori dell’alimentare e operatori del wellness sono le professioni più difficili da reperire secondo l’ultimo bollettino del Sistema informativo Excelsior, realizzato da Unioncamere in collaborazione con Anpal ed elaborato dal Centro Studi di Confartigianato Imprese Chieti L’Aquila. L’indagine si basa sulla rilevazione periodica, effettuata dal Sistema delle Camere di Commercio, dei programmi occupazionali delle imprese con dipendenti dell’industria e dei servizi. Per l’industria a trainare la domanda saranno metallurgia e meccatronica; nel terziario, invece, oltre ai servizi alla persona, cresceranno turismo, trasporto e logistica, servizi avanzati di supporto alle imprese. La professione più richiesta ad agosto è senza alcun dubbio l’addetto nelle attività di ristorazione, mentre le aziende incontrano particolari difficoltà a reperire figure tecnico-informatiche, artigiani e operai della filiera alimentare ed operatori del settore wellness. Il settore che fa più fatica a reperire professionalità è quello dei servizi informatici e delle telecomunicazioni, mentre quello in cui sono richiesti lavoratori con più esperienza specifica è quello delle costruzioni. Il commercio è il settore che cerca giovani con meno di 29 anni in misura relativamente più alta. “Questi dati – afferma il direttore generale di Confartigianato Chieti L’Aquila, Daniele Giangiulli – dimostrano come, in un momento in cui sembra estremamente difficile trovare lavoro, le opportunità in realtà ci sono, ma è necessario avere competenze specifiche. La formazione mirata è ormai fondamentale. Proprio per questo Confartigianato Chieti L’Aquila, con Academy ForMe, la scuola dei mestieri più grande d’Abruzzo, vuole dare una risposta alle esigenze formative. I corsi promossi prevedono tutti una parte teorica ed una pratica all’interno della scuola, nonché degli stage in aziende primarie dei diversi settori. Questo facilita l’avvicinamento degli utenti al mercato del lavoro, consentendo di acquisire competenze specifiche e di capire le reali necessita ed esigenze delle aziende”.



Il tuo commento