SOFFIA IL VENTO ELETTORALE E C’E’ GIA’ UN ESERCITO DI ASPIRANTI PARLAMENTARI

Il vento della crisi e la probabilità di nuove elezioni politiche in autunno fanno abbandonare subito il clima vacanziero, lasciando subito letture sotto l’ombrellone, bagni e gite in montagna, per andare a incominciare una  nuova partita elettorale. E tornano subito le aspirazioni e ambizioni elettorali. Addirittura all’Aquila si ventila il ritorno alle urne per le elezioni amministrative, correndo voce che il sindaco Pierluigi Biondi sarebbe pronto a candidarsi in Parlamento.  Nelle aule parlamentari vorrebbe sedere anche l’ex assessore regionale Giorgio De Matteis. Altro aquilano eccellente che vorrebbe riparare alle delusioni del recente passato è l’ex consigliere regionale del Pd, Pierpaolo Pietrucci. Pronto a tornare in Parlamento anche il consigliere regionale ed ex vice presidente del Csm, Giovanni Legnini, anche lui reduce dalla sconfitta elettorale alle regionali di febbraio. Nel centrosinistra vogliono restare in Parlamento Stefania Pezzopane, Luciano D’Alfonso e Camillo D’Alessandro. Aspiranti parlamentari sarebbero anche il marsicano Giuseppe Di Pangrazio, ex presidente del Consiglio regionale e l’ex sindaco di Pescara, Marco Alessandrini. Nè sarebbe fuori dai giochi un altro ex, Giovanni Lolli, figura ormai storica del Pci-Pds-Ds-Pd, e già vice presidente della Regione, con D’Alfonso. Sull’altro fronte, con il vento in poppa per la Lega, sicuri di essere di nuovo candidati sono i parlamentari Giuseppe Bellachioma e Luigi D’Eramo. Un pensiero a Roma corre anche da parte di Gianfranco Giuliante e Fabrizio Di Stefano, esponenti storici della destra abruzzese. Ricandidatura quasi certa per Nazario Pagano e Antonio Martino di Forza Italia, sebbene il movimento berlusconiano sia in fase calante, vicino addirittura al rischio di uno scioglimento. Ricandidature sono in vista anche per il M5S, che vive un momento di seria difficoltà, con i sondaggi che lo vogliono più che dimezzato rispetto alle elezioni trionfali del 4 marzo 2018. Gianluca Castaldi in Senato e Daniele Del Grosso, Andrea Colletti e Gianluca Vacca, oggi deputati, sarebbero pronti alla nuova battaglia per restare in Parlamento.



Il tuo commento