“MALMOZZETTO, LA SPADA E LA ROSA”, PREZZA VIVE LA SUA RIEVOCAZIONE STORICA

Tutto è pronto, a Prezza, per la IV edizione di “Malmozzetto, la spada e la rosa”, in programma nel centro peligno martedì 13 agosto. Numerose sono le novità previste dal programma di quest’anno. Si inizierà alle 18,30 con il Corteo Storico, che prenderà il via dalla piazza del municipio e raggiungerà piazza Umberto I. Qui, alle 19 si ripeterà la “Rappresentazione Storica della cattura di Malmozzetto”. La piazza sarà trasformata in un angolo di una città medioevale, con il mercato, le mura, il portone di ingresso alla città fortificata, la rocca. Quella città e quella rocca che le truppe di Malmozzetto cercheranno di conquistare, ma invano. L’amore per una donna determinerà la rovina del comandante normanno e la salvezza della comunità prezzana. La regia dello spettacolo, come ogni anno, sarà di Pietro Becattini. Prima e dopo la rappresentazione si esibiranno nella piazza e in altri angoli del paese la compagnia d’arme di “Sancto Eramo” di Torvaianica, la compagnia di trampolieri “Due piume” ed i musici del “Collegium Arniense”. A sera, l’apertura delle botteghe del centro storico con la degustazione dei prodotti tipici. La rappresentazione storica della cattura di Malmozzetto, oltre all’evento che si ripeterà martedì, e la recente partecipazione, molto apprezzata, alla “Giostra d’Europa e dei Borghi più belli d’Italia” di Sulmona, prevede anche altre iniziative sul territorio di ricerca e di coinvolgimento della scuole del territorio che riprenderanno a partire dal nuovo anno scolastico. L’iniziativa, come ogni anno, è organizzata dal Comune di Prezza con la collaborazione delle pro loco di Prezza e Campo di Fano e con la partecipazione della Fondazione Carispaq e della Regione.



Il tuo commento