“SALVIAMO L’ORSO” CONTRO IMPRUDENTE: LA SUA GESTIONE E’ GIA’ UN DISASTRO

“La passata giunta regionale, nell’ultima parte del suo mandato, aveva finalmente prodotto alcuni provvedimenti invocati da anni e non piu rimandabili tra cui il finanziamento (seppur con una cifra irrisoria…) della legge regionale 15 del 2016 denominata “Interventi a favore della conservazione dell’orso bruno marsicano “ che poi in realta non sono altro che interventi a favore delle comunita rurali che con l’orso convivono. Circa 20,000 euro erano stati devoluti alle associazioni per intervenire dove l’orso provoca danni a orti e pollai di privati cittadini che non risiedono nelle aree dei Parchi Nazionali dove invece intervengono gli Enti di riferimento. In pratica la Regione , incapace da sempre di intervenire operativamente, forniva almeno un piccolo aiuto economico alle associazioni di volontari gia impegnate ad aiutare autonomamente ed a spese proprie i cittadini sul territorio cosi come avviene dal 2014 in Valle Peligna a Pettorano, Rocca Pia e nei comuni limitrofi o nella Marsica fucense a Luco, Ortucchio e Trasacco”. A ricordarlo è Stefano Orlandini, dell’associazione Salviamo l’Orso sottolineando che “sono passati quasi sei mesi dall’elezione della nuova giunta regionale e tutto tace dalle parti dell’assessore Emanuele Imprudente, assessore ricco di deleghe (Agricoltura, Caccia e Pesca, Parchi e Riserve naturali, Sistema idrico, Ambiente) ma avarissimo di iniziative…..anzi è di queste ultime ore la risposta che abbiamo ottenuto da i funzionari del suo assessorato che confermano la mancanza anche di quei quattro soldi stanziati nel 2018 a favore della conservazione dell’animale simbolo della nostra regione…..la Regione Verde d’Europa !  Le promesse che erano state fatte alle associazioni ed ai Sindaci dell’area  nel corso di un incontro a Luco dei Marsi sono rimaste solo promesse”.  “Da non scordare l’ulteriore pessima figura di Imprudente a inizio estate nel corso di una riunione al Ministero dell’ambiente dell’Autorita di Gestione del PATOM , il piano nazionale di tutela dell’orso bruno marsicano, dove l’Abruzzo , la regione che porta la responsabilità principale della tutela del plantigrado appenninico, non era stato capace di garantire un solo euro al piano di finanziamento del previsto censimento genetico della specie, a differenza di Lazio, Molise e Ministero – continua Orlandini – vogliamo parlare anche dello stato dell’unico parco regionale abruzzese ? Quello del Sirente – Velino, dove l’ennesimo commissariamento si è aggiunto a quelli precedenti prolungando cosi una gestione dell’ordinario e senza alcuna visione strategica, dove non esiste un Piano del Parco da 30 anni e gli attacchi all’integrità ambientale del territorio sono all’ordine del giorno. Insomma abbiamo gia capito che Imprudente ci fara rimpiangere i suoi predecessori, un’impresa titanica , con il suo silenzio imbarazzante , la sua incapacità  ad avviare un qualsiasi confronto con le associazioni che operano in regione,  il suo completo estraniamento dai temi che avrebbe ormai dovuto affrontare da tempo ed il caos in arrivo sul fronte dell’ormai prossimo Calendario venatorio che lamenta ancora una volta il mancato completamento del Piano Faunistico Venatorio ….insomma complimenti vivissimi assessore ….Lei  è  un vero disastro”.