MAFIA CALABRESE DIETRO UN EDIFICIO SEQUESTRATO NELLA MARSICA

Era un edificio da anni destinato ad opificio e utilizzato abusivamente da un imprenditore marsicano quello sequestrato oggi in Marsica dalla squadra Anticrimine del Commissariato di Polizia di Avezzano, in esecuzione di un provvedimento di sequestro finalizzato alla confisca dell’immobile ed emesso dal Tribunale di Roma, “Sezione Specializzata delle Misure di Prevenzione”. Il provvedimento è stato assunto a seguito di accurate indagini svolte dal personale della Divisione Polizia Anticrimine di Roma nei confronti di una società di Roma proprietaria di alcuni edifici e capannoni nel territorio marsicano, che sarebbero frutto di proventi illeciti di un’associazione di stampo mafioso di origine calabrese. Il sequestro operato dalla Polizia rientra nella vasta operazione di sequestri avviati in queste settimane dalle Questure di Roma e L’Aquila.