CENTENARIO DELLA BCC DI PRATOLA, ROSSI: AL CENTRO LA PERSONA E IL TERRITORIO (video)

Grande festa stamattina per i cento anni della Banca di Credito Cooperativo di Pratola Peligna. La giornata si è aperta con una  tavola rotonda alla quale hanno partecipato i maggiori esponenti del mondo bancario abruzzese e nazionale. Il teatro comunale pratolano si è trasformato in un elegante salotto arredato con sei poltrone di vario colore, sulle quali hanno preso posto Maurizio Gardini, presidente di Confcooperative, Luca Gasperini, gruppo bancario cooperative Iccrea, Alessandro Azzi, presidente federazione lombarda Bcc, Augusto dell’Erba, presidente Federcasse. L’incontro è stato moderato da Claudia Benedetti. A dare il via alla celebrazione è stata la presidente della Bcc di Pratola, Maria Assunta Rossi, che nel suo intervento ha ricordato le origini della banca. “Una banca locale che ha messo sempre al centro la persona, al servizio dei territori di riferimento, ergendosi quale faro di protezione e custodia dei valori che producono valore – ha detto Rossi – siamo un’azienda bancaria con dieci sportelli, sessantuno dipendenti, millenovecentosessantadue soci e diciannovemila clienti”, come ha aggiunto il direttore generale Silvio Lancione. “Patrimonialmente solida, con un Cet 1 maggiore del 30%, di gran lunga superiore al minimo regolamentare”. “Nell’ambito del centenario possiamo affermare con orgoglio che la Bcc di Pratola, salvaguardando la mission di banca di prossimità e di relazione è anche un istituto moderno che punta molto sulla multicanalità ma tenendo integri i principi della cooperazione” ha detto ancora Lancione. In conclusione il presidente Rossi: “Gli illuminati soci fondatori saranno fieri dell’istituzione da loro a suo tempo creata, nel compimento del centenario. Sarà nostra cura mantenerla in salute per tantissimi altri anni a venire”. Apprezzati sono stati gli interventi del sindaco di Pratola, Antonella Di Nino e del vescovo di Sulmona, Michele Fusco. Ai vari ospiti è stata consegnata in dono una confezione dello storico citrato Pelino, preparata appositamente per il centenario della Bcc.



Il tuo commento