“DE NINO-MORANDI”,COMITATO: SI FACCIA CHIAREZZA SU VULNERABILITA’ DELL’ITIS

Va avanti la battaglia sull’Istituto tecnico “De Nino-Morandi”, da restituire alla città di Sulmona. Il comitato dei genitori e dei docenti ha chiesto all’amministrazione provinciale dell’Aquila di conoscere il grado di vulnerabilità dell’edificio dell’Itis che attualmente ospita l’istituto tecnico commerciale e per geometri. Al comitato risulta infatti che la Provincia dell’Aquila utilizzò tra il Dipartimento della Protezione civile e la Rete dei Laboratori d’ingegneria sismica per l’indagine dello stato strutturale con la valutazione e quantificazione di utilizzabilità e vulnerabilità strutturale e di uso di tutte le strutture scolastiche provinciali fuori cratere, compreso l’edificio dell’Itis di Pratola. La richiesta presentata dal comitato ha carattere di urgenza, considerata l’imminenza del ritorno dell’Istituto De Nino-Morandi, a Sulmona, nella sede provvisoria di viale Mazzini, di proprietà della società S.Antonio. Un edificio ristrutturato ed adeguato, sottolinea il comitato, ad ospitare l’istituto tecnico sulmonese.



Il tuo commento