E’ GIA’ DEFUNTO PER L’INAIL, PERIPEZIE E DANNI PER UN MECCANICO DI RAIANO

L’Inail lo aveva dato per morto e lo Stato gli aveva bloccato operazioni bancarie ed altre attività connesse all’esercizio della sua professione. Il caso di un ennesimo disguido burocratico è quello che coinvolto in  una serie di peripezie burocratiche un meccanico di Raiano, Luciano Irinelli. Da tempo il meccanico, assai conosciuto e apprezzato nella cittadina peligna, non riusciva più a svolgere operazioni legate alla sua identità e al suo codice fiscale, comprese operazioni bancarie. A svelare il mistero che fino a qualche giorno fa ha avvolto la vicenda, provocando innumerevoli disagi al meccanico, è stata una lettera dell’Inail che comunicava agli eredi di Irinelli che il loro congiunto era deceduto. Per sbrogliare la matassa il meccanico è stato costretto a rivolgersi ad un avvocato e commercialista. Irinelli potrebbe chiedere all’Inail un risarcimento per tutti i danni subiti per effetto dell’errore commesso dall’ente.



Il tuo commento