SALVARE TRATTA SULMONA-ROMA, SCOCCIA ANNUNCIA BATTAGLIA IN COMMISSIONE

“Non tollererò eventuali tagli alle corse nel territorio del Centro Abruzzo, troppo spesso considerato territorio di serie B”. Ad annunciarlo è il consigliere regionale Marianna Scoccia, alla vigilia della seduta della commissione regionale che domani, martedì 23 luglio, si occuperà di trasporto pubblico locale. Nella seduta saranno auditi organizzazioni sindacali, dirigenti del Tua e il direttore del dipartimento trasporti della Regione. “Sul progetto di legge riguardante il trasporto pubblico locale ho diverse perplessità che porterò all’attenzione dei colleghi” spiega Scoccia. Nel progetto di legge s’intende inglobare la tratta Giulianova-L’Aquila-Roma, oggi tratta commerciale, nei servizi minimi del trasporto locale e quindi a contributo regionale, rispettando la clausola di invarianza finanziaria. “Ad essere penalizzati da tagli sarebbero i piccoli comuni che non esprimono grandi numeri per il trasporto locale – sottolinea Scoccia – con molti cittadini che vedrebbero ridursi in maniera ingiustificata l’offerta pubblica”. Il consigliere regionale chiederà cosa spinge il governo regionale a considerare la tratta Giulianova-L’Aquila-Roma più meritevole di considerazione rispetto alla tratta Sulmona-Roma. “Per la Valle Peligna infatti l’unico valido mezzo di trasporto verso la capitale è quello su gomma – continua Scoccia – considerando che per il trasporto su rotaia è disponibile solo la famosa linea Pescara-Roma già oggetto di attenzione in campagna elettorale politica per i biblici tempi di percorrenza”. “Sarò attenta e vigile tutelando il Centro Abruzzo senza risparmiarmi nella discussione – conclude il consigliere regionale- levando anche gli scudi per garantire che l’Abruzzo non sia regione a due velocità ed auspico che a difesa del territorio io non sia ancora una volta sola, ma chi come me è stato scelto rappresentante da un intero comprensorio si spenda in difesa di esso”.



Il tuo commento