SESTIERE PORTA JAPASSERI, “IL VESSILLO” TRA I SUOI SIMBOLI PIU’ PREGIATI

Continua il viaggio nei Borghi e Sestieri, ad una settimana dalle prime sfide in piazza Maggiore. Dopo la prima tappa, nel Borgo San Panfilo, è la volta del Sestiere di Porta Japasseri, proseguendo da nord a sud. “Come ogni anno, da quindici anni ormai, presenteremo il giornale del nostro sestiere: il Vessillo” spiega il capitano Antonio Cinque. La presentazione ufficiale ci sarà martedì 30 luglio, nella sede della contrada, nel giardino dell’ex ristorante Mafalda. “Nella stessa occasione verrà presentato il palio della XIV° Giostra dei Borghi più Belli d’Italia, realizzato dal Comune di Anversa, vincitore del torneo dell’anno scorso” continua Cinque. Come è consuetudine, la realizzazione del palio è affidata al vincitore dell’anno precedente, e proprio lo scorso anno, il cavaliere di Narni Alessandro Scoccione, ha regalato la vittoria al Comune di Anversa, gemellata con il sestiere Porta Japasseri. “Quest’anno il nostro corteo non avrà grosse modifiche rispetto a quello dell’edizione passata, – racconta Cinque – i figuranti saranno circa ottanta e sicuramente cambieranno gli interpreti della prima coppia nobile: quest’anno saranno infatti Marianna Ventresca e Sergio Fattapposta. Abbiamo pensato anche di valorizzare queste due figure, fiore all’occhiello del nostro corteo, e, dopo un anno di assenza, faremo sfilare di nuovo il baldacchino come cornice della prima coppia nobile”. Sono molte le attività che i soci del sestiere Porta Japasseri svolgono durante l’anno, a partire dalle cene sociali sino agli allenamenti del gruppo tecnico. Quest’anno i ragazzi del gruppo musici e sbandieratori, nonostante le difficoltà incontrate anche a causa dell’indisponibilità delle palestre per svolgere gli allenamenti, sono riusciti con determinazione e forza di volontà a partecipare alla gare interne dei musici e sbandieratori svoltesi lo scorso giugno. Tre secondi posti, conquistati da Francesco Balassone nella specialità del singolo tradizionale, di nuovo da Francesco Balassone ed Andrea Goti nella specialità coppia tradizionale e, per finire, ancora argento nella specialità musici, che lasciano bene sperare per il futuro visti anche i miglioramenti nei punteggi totalizzati rispetto allo scorso anno. Nuovo appuntamento in sestiere questa sera, sabato 20 luglio, in piazza Santa Monica per la festa di contrada, con stand gastronomici, zona cocktail e dj set. Per la prossima settimana gli eventi in calendario inizieranno venerdì 26, con la cena di presentazione del cavaliere; a seguire sabato 27 domenica 28, sempre in piazza Santa Monica, si svolgeranno le consuete serate di Giostra con l’apertura degli stand gastronomici. “Grazie al rapporto intrapreso anni fa con l’isola greca di Zante – conclude Cinque – trasformatosi poi in un vero e proprio gemellaggio non solo con il nostro sestiere ma anche con Sulmona, abbiamo organizzato durante le serate della Giostra d’Europa, una cena-degustazione di prodotti tipici greci”. Il sestiere Porta Japasseri deve il suo nome alla Porta, ormai scomparsa, denominata Joannes Passarum, controllore fiscale. Il territorio del sestiere è delimitato dalla circonvallazione orientale, piazza Carlo Tresca, dalla parte nord-est di corso Ovidio, via Antonio Gramsci e via Giovanni Pansa. Il luogo di riferimento in cui si svolgono anche le feste estive è piazza Santa Monica. I colori sociali sono il nero, il rosso e l’argento. Il blasone: troncato ed inchiavato nella parte inferiore rosso ed in quella superiore nero nel quale è presente un triplo arco d’argento, il cui mediano è più alto, ripreso dall’architettura della Fontana Japasseri ancora esistente nei pressi del Parco Fluviale. Sul cimiero è rappresentata l’aquila sorante, al naturale, mentre il motto è ‘Per aspera ad astra’ cioè attraverso le avversità sino alle stelle. Ha vinto il palio della Giostra Cavalleresca nel 1998 e nel 2002 con il cavaliere faentino Willer Giacomoni e nel 2018 con il 19enne cavaliere di Narni Luca Paterni che, in sella a Mazzini, ha riportato il palio in piazza Santa Monica dopo 16 anni di attesa. Confermato il giovane cavaliere narnense come portacolori del Sestiere Porta Japasseri in occasione della XXV° edizione della Giostra Cavalleresca. 

Lorenzo Marsicola