IN 280 FIRMANO AD INTRODACQUA CONTRO LA SPERIMENTAZIONE 5G

Sono 280 i cittadini di Introdacqua che hanno sottoscritto la petizione popolare contro la sperimentazione 5G che verrebbe compiuta anche sul territorio comunale. La petizione è stata protocollata questa mattina nella sede del Comune. Nella petizione si chiede al Consiglio comunale di impegnare il sindaco Cristian Colasante ad emettere un’ordinanza per la moratoria della sperimentazione della tecnologia 5G su tutto il territorio comunale e al monitoraggio ambientale per la tutela della salute dei cittadini. Domenica scorsa ad Introdacqua si è tenuto un incontro pubblico sul problema della sperimentazione della tecnologia 5G ed i rappresentanti del comitato regionale “Stop 5G” intervenuti nell’incontro hanno messo in guardia dai gravi rischi per la salute dei cittadini e per l’ambiente che verrebbero provocati dalla sperimentazione.



Il tuo commento