RIDUZIONE DEL RISCHIO SISMICO, FONDI REGIONALI ANCHE PER SULMONA E AVEZZANO

È stata approvata con delibera di Giunta regionale l’“Attivazione degli interventi antisismici su edifici privati, di cui al Fondo nazionale per la riduzione del rischio sismico”, a beneficio delle città di Sulmona e Avezzano. “Ho seguito e sostenuto questo importante provvedimento, attraverso la struttura tecnica regionale, in special modo per quanto riguarda la città di Sulmona che, assieme ad Avezzano, è notoriamente individuata tra le maggiori aree a rischio sismico nazionale” ha sottolineato Antonietta La Porta, consigliere regionale della Lega.
Si tratta di risorse statali, pari al 20% del contributo assegnato alla Regione Abruzzo, riguardante le annualità 2013-2014-2015, per un importo di 7 milioni di euro circa. Al Comune di Sulmona sono stati anche destinati 20mila euro per le spese relative all’attività di Istruttoria. Come anche al Comune è stata demandata la relativa pubblicazione dei bandi, attraverso l’aggiornamento delle graduatorie per accedere agli interventi strutturali di rafforzamento locale di miglioramento sismico sugli edifici. “Ringrazio la Giunta regionale per la particolare attenzione che sta rivolgendo a Sulmona e alla Valle Peligna. Auspico inoltre che questo fatto concreto sia il primo passo per far diventare la città di Sulmona un “modello” nella prevenzione, per la riduzione del rischio sismico” conclude La Porta.


Il tuo commento