IN RICORDO DEL SULMONESE GUGLIELMO RUSSO UNA TARGA NELLA SEDE LEGACOOP DI FORLI’

Una targa ricorda Guglielmo Russo, presidente della Legacoop Romagna, all’ingresso della sala riunioni nella sede dell’associazione, a Forlì. Russo, originario di Sulmona, dov’era nato nel 1956, è scomparso nel maggio scorso, colpito da una grave malattia. “Guglielmo Russo – Cooperatore, Amministratore pubblico, Politico”. Questo quanto inciso sulla targa scoperta martedì scorso. Per l’importanza avuta nella Legacoop romagnola e nella crescita della regione allo stesso Guglielmo Russo è stata intitolata la sala riunioni della sede dell’associazione. Alla cerimonia per la targa sono intervenuti la moglie Daniela, con i figli Eleonora, Francesco ed Edoardo. Il sindaco di Forlì, Gian Luca Zattini ha ricordato la grande umanità e professionalità dello scomparso, così come il presidente della Provincia di Forlì-Cesena, Gabriele Antonio Fratto, sottolineando l’azione svolta in Provincia dallo stesso Russo che ne fu vice presidente dal 2009 al 2014. Russo aveva iniziato l’attività politica da giovanissimo, seguendo come ispirazione ideale i valori dell’umanesimo socialista che lo avrebbero poi accompagnato per tutta la sua esistenza. Dopo il diploma ed una esperienza a Roma, si era trasferito in Romagna, a Forlì, dove aveva proseguito la sua azione in ambito sindacale e associativo. La sua carriera nel movimento cooperativo romagnolo era iniziata nel 1988 all’interno del settore agroalimentare.Aveva in seguito ricoperto incarichi di responsabilità nel settore Welfare e Cooperazione Sociale. Dal 2009 al 2014 aveva rivestito la carica di vicepresidente della Provincia di Forlì-Cesena, curando le deleghe al Welfare e allo Sviluppo economico. Al termine della sua esperienza amministrativa era stato eletto presidente della cooperativa sociale Cad.  Alla guida di Legacoop Romagna dal novembre del 2015, Russo era stato confermato in occasione del congresso svolto il 15 marzo scorso a Cesena. In tale occasione era stato votato all’unanimità dai delegati di oltre 400 cooperative associate. Tra i tanti progetti che ha seguito con successo nel corso del suo mandato spicca quello per la nascita di Federcoop Romagna. Dal 2017 era componente del Consiglio generale Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì. Tra le sue passioni personali la buona lettura, il trekking e l’alpinismo che aveva praticato sin da giovane.

 



Il tuo commento