PICCOLO COLOSSEO, PENE PESANTI PER LA “BANDA DELLA MAGLIANA” PELIGNA

Speravano in una consistente riduzione delle pene e infatti avevano scelto la via del rito abbreviato per una sentenza più clemente. Invece i sei imputati del processo “Piccolo Colosseo” sono tornati a casa con un fardello molto pesante. Sono stati condannati Massimiliano Le Donne, ad otto anni di reclusione, Mattia e Luca Buccilli, a 4 anni e 1 mese il primo e 5 anni e 1 mese, il secondo, Fabrizio Gigante, a 2 anni e 1 mese. Pena patteggiata ad 1 anno e 8 mesi di reclusione per Luca Del Sarto, riconosciuto però in stato di seminfermità mentale. Dal processo è uscito invece assolto Giuseppe Serva. La sentenza è stata pronunciata dal Gup Daniele Sodani. Le accuse a vario titolo vanno dalla detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti, alle  lesioni e alla detenzione di arma da fuoco. I fatti risalgono a sette anni fa quando i carabinieri arrestarono quattordici persone, arrestandone altre dieci. A scegliere il processo ordinario sono stati Stefano Passoforte, Francesco Bucci, Stefano Bighencomer, Jomar Rafael Rapa Salas, Lorenzo Pacifico e Danilo Santilli che compariranno in giudizio il prossimo 27 novembre. Invece Fabrizio Gigante, Massimiliano Le Donne, Luca e Mattia Buccilli e Giuseppe Serva hanno scelto il rito abbreviato con il procedimento che si è concluso con la sentenza di oggi. In precedenza avevano patteggiato la pena Alfredo Scala, 3 anni e 8 mesi e Giovanni Gigante, 3 anni e 10 mesi. Gli avvocati della difesa hanno già annunciato ricorso in appello, per quanto riguarda la sentenza odierna.



Il tuo commento