SCOCCIA ALLA LEGA: RISOLUZIONE PER PUNTO NASCITA INDISPENSABILE, NON SUPERFLUA

“L’assessore Nicoletta Verì in occasione dell’incontro con i sindaci del territorio, avvenuto il 13 giugno scorso, si era dichiarata contraria alla richiesta di deroga, annunciando che avrebbe lavorato per potenziare il punto nascita”. Ad affermarlo è il consigliere regionale Udc, Marianna Scoccia, che torna sul fatto dell’abbandono della commissione Sanità da parte del gruppo della Lega, ricordando che la sua risoluzione, poi approvata da tutti, eccetto che dalla Lega, era indispensabile e non superflua per impegnare il governo regionale alla deroga a difesa del punto nascita. “Successivamente l’assessore Verì è tornata sui suoi passi esprimendo la volontà di richiedere la deroga ma non ha depositato atti formali” precisa Scoccia, che perciò si è detta costretta a presentare la risoluzione. “La deroga non si annuncia ma si formalizza attraverso un atto e noi attendiamo atti formali” continua il consigliere regionale. “Detto questo non comprendo il motivo per cui i consiglieri della Lega si sono sottratti alla votazione, mancando anche di rispetto ad un intero territorio – conclude Scoccia – la risoluzione consentirà all’assessore di recarsi a Roma con il mandato e la forza di un intero consiglio regionale”.



Il tuo commento