ALBERI PERICOLANTI DA TRASFORMARE IN SCULTURE LIGNEE, IL PROGETTO NON PIACE AL COMUNE

Non ha avuto il placet dell’amministrazione comunale il progetto per trasformare alberi pericolanti e cadenti in sculture lignee. L’ondata di maltempo che ha colpito Sulmona qualche mese fa infatti ha reso pericolanti molti alberi e si è perciò reputato necessario il loro abbattimento. Non è passato inosservato, però, ai cittadini in modo in cui è stata effettuata la potatura, infatti i tronchi sono stati tagliati ad una determinata altezza in modo da poter realizzare delle sculture in legno in situ in un secondo momento. Il progetto  è stato proposto da Marco Di Iorio, autore dell’opera ispirata alle Metamorfosi di Ovidio situata in piazza Capograssi, prevedendo la trasformazione dei tronchi d’albero tagliati in sculture raffiguranti figure e simboli particolarmente significativi per Sulmona. Il Comune però non ha avallato quest’iniziativa che avrebbe abbellito le zone della città rimaste con i tronchi tagliati a metà come viale Papa Giovanni XXIII e la zona della Villa Comunale adiacente alla Basilica di San Panfilo. Quest’ultima è un’area spesso dimenticata dei giardini pubblici, passata alla cronaca più per la situazione di sporcizia, che sarebbe potuta essere valorizzata da un’iniziativa di questo genere.



Il tuo commento