SINDACO CASINI: ACCELERARE I TEMPI PER IL CORRIDOIO TIRRENO-ADRIATICO

“Promuovere in tempi rapidi quanto necessario per ottenere il riconoscimento di un corridoio intermodale Barcellona -Civitavecchia- Pescara Ortona-Ploce e della governance unica dei porti del Lazio e dell’Abruzzo, un obiettivo incentrato sulla trasversalità Tirreno-Adriatico come opportunità di crescita per il centro Abruzzo”. E’ quanto ha chiesto il sindaco di Sulmona, Annamaria Casini, in una nota inviata  ai parlamentari e ai consiglieri regionali di Abruzzo e Lazio al fine di farsi parte attiva nelle sedi istituzionali di appartenenza, in virtù di un documento condiviso da oltre una ventina di sindaci delle aree interne e  inviato nei giorni scorsi al ministro delle Infrastrutture e Trasporti Danilo Toninelli e al presidente della Giunta regionale Marco Marsilio. “Stiamo organizzando un altro evento con i sindaci laziali al fine di puntualizzare e sostenere tutti uniti il fatto che agganciarci ai porti di Roma Capitale è una volontà non solo abruzzese” afferma Casini  “Sarebbe fortemente negativo per le nostre aree interne lasciarsi scappare un’importante opportunità come quella del corridoio Tirreno-Adriatico con autorità di sistema portuale Ortona- Civitavecchia. Perdere la governance con Civitavecchia significa perdere il corridoio Ten-t trasversale e quindi rinunciare a grandi opportunità di finanziamenti europei. Ed è per questo che la Regione deve portare avanti con decisione l’intesa con il Lazio. Un progetto questo al centro di un interessante e proficuo convegno regionale che ho organizzato nelle scorse settimane a Sulmona, con ampia partecipazione di sindaci del Centro Abruzzo,  associazioni datoriali, sindacati tutti d’accordo” conclude il sindaco “a favore di un’unica governance dei porti abruzzesi con Civitavecchia autorità portuale di riferimento”.



Il tuo commento