NUOVO CDA DELLA DMC TERRE D’AMORE IN ABRUZZO ELETTO DALL’ASSEMBLEA DEI SOCI

Nell’assemblea di ieri i soci della Dmc Terre d’Amore hanno provveduto ad approvare il bilancio 2018 e ad eleggere il nuovo consiglio d’amministrazione, essendo scaduto il triennio sotto la presidenza di Fabio Spinosa Pingue. Il nuovo consiglio d’amministrazione è composto da Mariadora Santacroce, (albergatore), Angelo Palombizio, (commercialista), Claudio Mariotti, (imprenditore e presidente Ascom-Fidi), Fabio Spinosa Pingue, (imprenditore agroalimentare), Gaetano Di Bacco, (direttore artistico della Camerata Musicale) Sulmonese, Augusto De Panfilis, (rappresentante delle Pro Loco), Elena Capulli, (Parco Maiella). Nella prossima seduta il consiglio d’amministrazione eleggerà il presidente, il vice e saranno assegnate le altre cariche tra le quali quella al settore wedding, confetteria e artigianato a Gianluca Giammarco. Intanto nella serata di ieri, a conclusione dell’assemblea, si è tenuta la tradizionale conviviale nella splendida cornice della terrazza di Fabbricacultura alla quale hanno partecipato imprenditori, professionisti, il vice presidente della Regione, Emanuele Imprudente, il consigliere regionale Antonietta La Porta, il direttore del dipartimento Turismo della Regione, Francesco Di Filippo, l’assessore all’Ambiente e Turismo del Comune di Sulmona, Manuela Cozzi, il commissario della Comunità montana Peligna Eustachio Gentile, il presidente dell’Ordine Forense di Sulmona, avvocato Luca Tirabassi, Sandro De Panfilis per l’associazione camperisti e Angelo Pantaleone per il progetto di cicloturismo da Roma ai Trabocchi, oltre all’imprenditore Stefano Di Primio che ha parlato dell’intelligenza artificiale e della blockchain. Alla serata sono stati invitati anche due rappresentanti della Snam che hanno illustrato il progetto che prevede la realizzazione della centrale Snam a Case Pente. Interessanti tutti gli interventi tra questi quello del presidente dell’ordine Tirabassi, il quale ha ribadito che da lunedì ripartirà la battaglia contro la soppressone del tribunale di Sulmona già decisa da una legge dello Stato e che rimane per il momento aperto, solo grazie alla proroga concessa per i quattro tribunali abruzzesi a seguito del terremoto dell’Aquila, fino al 2021. “E fino a quella data dovremo essere bravi a far valere le nostre ragioni per convincere il governo che la legge delega per la revisione delle circoscrizioni giudiziarie che ha soppresso tutti i tribunali minori, non ha portato nessun risparmio ma solo tanti problemi. Una battaglia che dovrà essere portata avanti dall’intero territorio”.  Nel corso della serata gli intervenuti si sono autotassati per sostenere l’associazione “Maia Me”, presente all’evento, che nei mesi scorsi ha stupito tutti con la manifestazione “Lamp on” illuminando tutti i monumenti più importanti della città in ricordo di Simone Lotito, prematuramente scomparso a 24 anni alla  fine dello scorso anno. Un progetto particolarmente gradito dalla Dmc che con questa iniziativa di beneficienza mira riproporre l’evento affinché diventi un appuntamento fisso per la città.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *