IL SINDACO: AL CORPO DEGLI ALPINI LA CITTADINANZA ONORARIA DI SULMONA

Il corpo degli Alpini avrà la cittadinanza onoraria di Sulmona. Lo ha annunciato questa mattina il sindaco Annamaria Casini nella cerimonia inaugurale delle due giornate di raduno delle penne nere abruzzesi che hanno scelto Sulmona per festeggiare i novant’anni dalla fondazione della sezione Ana “Abruzzi”. In aula consiliare il sindaco ha ricordato che qui a Sulmona “gli alpini sono di casa” ed è per questo che sindaco e presidente del Consiglio comunale, Katia Di Marzio, stanno predisponendo gli atti per il conferimento della cittadinanza onoraria al corpo degli Alpini, tributando un riconoscimento importante alle penne nere e stabilendo con esse un particolare legame, nel solco di quella tradizione che da sempre vuole la città fortemente legata all’Esercito. Nè si dimentica tutto l’impegno profuso dagli alpini nella drammatica estate di due anni fa, quando il Morrone fu aggredito dalle fiamme per intere settimane.  Per questo Casini ha voluto esprimere gratitudine alla sezione Ana di Sulmona, sempre pronta ad intervenire in ogni circostanza. In proposito il sindaco ha ricordato tra coloro che andarono in missione in Albania, due alpini sulmonesi, Lucio Gagliardi e Giulio Gaetano D’Aloisio. In mattinata gli alpini hanno reso omaggio alla stele che nella villetta di Porta Napoli ricorda il tenente colonnello Giuseppe Tirone, al quale è intitolata la sezione sulmonese dell’Ana e il caporalmaggiore Armando Ranucci. In serata la sfilata lungo corso Ovidio ed i concerti dei cori e della fanfara degli alpini concluderanno la prima giornata del raduno.



Il tuo commento