TRUMP A SALVINI, FAI COMPLETARE IL METANODOTTO

Arriva direttamente dal presidente americano Donald Trump l’ordine che il gasdotto Tap va completato. Trump lo ha detto senza girarci intorno tramite il suo vice Mike Pence al vicepremier Matteo Salvini nel corso dell’incontro che hanno avuto l’altro giorno. Specificando che per la Casa Bianca si tratta di un’opera fondamentale. Non tanto dal punto di vista economico ma geopolitico. Lo riporta oggi il quotidiano La Repubblica in un articolo firmato da Claudio Tito. La realizzazione del metanodotto che dall’Azerbaigian porterà il metano e nel resto d’Europa è considerato uno strumento per ridurre l’influenza russa nel fabbisogno energetico dell’Europa. Dall’America temono che qualcosa possa andare storto su un’opera data per fatta fino a qualche mese fa dal Governo Gentiloni, per alcune vicende giudiziarie e qualche riluttanza grillina rinfocolata all’interno del Ministero dell’Ambiente. Due sarebbero i ricorsi che innervosiscono Trump presentati entrambi al tribunale di Lecce: il primo che consentirebbe di applicare al Tap la cosiddetta direttiva Europea Seveso, volta a prevenire i grandi disastri ambientali e il secondo relativo ai metalli rinvenuti nella falda acquifera dov’è si stanno svolgendo i lavori. L’altro aspetto, più politico si concentra sul Ministero dell’Ambiente, o meglio sulla commissione per la Valutazione impatto ambientale, che sarebbe stata sostanzialmente esautorata dal ministro Sergio Costa con il conseguente rallentamento dell’opera che con il partito democratico viaggiava speditamente verso l’ultimazione. E senza il nulla osta della commissione Via, l’opera non potrebbe andare avanti. Da qui il messaggio a Salvini di Trump.



Il tuo commento