DELITTO COLABRESE, I GIUDICI D’APPELLO CONFERMANO 18 ANNI AL SULMONESE DEL MONACO

La Corte d’Assise d’Appello di Genova conferma la condanna a 18 anni di carcere per Francesco Del Monaco il 24enne di Sulmona accusato di aver ucciso l’amico Giuseppe Colabrese, anch’egli di Sulmona, dopo una lite mentre si trovavano in vacanza un paese in provincia di La Spezia. Il corpo di Colabrese, scomparso ai primi giorni di agosto del 2015, fu infatti ritrovato il 9 ottobre, in stato avanzato di decomposizione in un bosco da un cacciatore impegnato in una battuta al cinghiale. La sentenza dei giudici della Corte d’Assise d’Appello di Genova è arrivata due ore dopo la conclusione del dibattimento. Nell’aula erano presenti sia l’imputato, difeso dagli avvocati Lando Sciuba e Maurizia Lina Sciuba, che i genitori della vittima assistiti dagli avvocati Federica Benguardato, Nicodemo Gentile e Alessandro Rotolo. Del Monaco è rimasto in silenzio per tutto il dibattimento così come aveva fatto nel precedente processo, uscendo dall’aula al momento della lettura della sentenza. Del Monaco aveva scelto il rito abbreviato ottenendo uno sconto di pena, ed era stato condannato a 16 anni di carcere più altri due per spaccio di droga, oltre al pagamento di una multa di 8 mila euro. Gli avvocati Sciuba aspettano di leggere le motivazioni della sentenza che saranno depositate tra 40 giorni per decidere se ricorrere in Cassazione.



Il tuo commento