FERROVIA SULMONA-RIETI E ALTRE LINEE DA POTENZIARE, D’ALFONSO: ABBIAMO LASCIATO IN EREDITA’ OLTRE 1 MLD DI EURO ANCORA FERMI

Esce da un lungo silenzio, Luciano D’Alfonso, ex presidente della Regione e senatore Pd, per protestare contro l’immobilismo della giunta Marsilio, ricordando l’eredità di fondi lasciata proprio dalla giunta da lui presieduta, a sostegno del potenziamento del trasporto ferroviario. In cima alla lista stilata da D’Alfonso ci sono 75 milioni di euro che attendono di essere utilizzati a beneficio della tratta ferroviaria Sulmona-L’Aquila -Rieti. Il raddoppio della linea Chieti-Pescara, già finanziato con 111 milioni di euro, che renderebbe possibile creare l’attesa area metropolitana tra i due capoluoghi. E ancora 2 milioni di euro per la nuova fermata a Martinsicuro e dieci milioni di euro per completare la Fondovalle del Sangro, nel tratto tra Quadri e Castel di Sangro. D’Alfonso ricorda ancora alla giunta Marsilio l’esistenza di dieci milioni di euro per la bretella ferroviaria di Sulmona, invero contestata da più parti. Infine D’Alfonso rammenta anche i cinque milioni e mezzo per la piastra logistica della Val di Sangro e soprattutto il miliardo e 556 milioni di euro per la direttrice Pescara – Roma, prevista nel contratto di programma tra Rete ferroviaria e Ministero delle Infrastrutture.



Il tuo commento