“IL VASO ROVESCIATO”, UN MESSAGGIO DI SPERANZA NEL LIBRO DI NINO DE BONITATIBUS

“Il vaso rovesciato” è il volume del ginecologo sulmonese Nino De Bonitatibus che verrà presentato mercoledì prossimo, 19 giugno, alle 18, nell’auditorium del Centro pastorale diocesano, in viale Roosevelt.- L’incontro culturale è promosso dall’associazione Amici della Fondazione Isal, presieduta da Gianvincenzo D’Andrea. Con l’autore saranno presenti lo stesso D’Andrea, Fabio Di Iorio vicedirettore di Rai2, la scrittrice e presentatrice Rai Andrea Delogu ed il vescovo di Sulmona, Michele Fusco. Nel libro il ginecologo tratta del suo percorso esistenziale, immaginando di narrare la propria vita alla figlia, scomparsa a pochi mesi di distanza dalla madre. Un dramma quello della perdita di moglie e figlia che ha segnato nel profondo la vita dell’autore. Ma il racconto risale ai primi anni di De Bonitatibus che si sofferma sulla sua infanzia, su quell’età sempre incerta e ricca di sogni, come l’adolescenza, e poi la grande passione per il calcio, il tempo degli studi universitari negli anni della rivolta del ’68. L’incontro nella stazione di Sulmona, del tutto casuale e di grande emozione, con la ragazza divenuta poi sua moglie e madre di Andrea e Claudia, malata
fin dalla nascita e amata dalla famiglia di un amore struggente. Un racconto, quello di De Bonitatibus, che narra di vicende belle e coinvolgenti ma anche di momenti assai duri e dolorosi. Ma nonostante tante vicissitudini sofferte De Bonitatibus riesce a ritrovare serenità. E’ un racconto che lascia e lancia un messaggio di speranza per tutti, anche per quanti patiscono il dolore cronico, incoraggiati a non abbandonarsi mai alla disperazione, sforzandosi di ritrovare la strada della serenità.



Il tuo commento