CONFRATERNITA DI SANTA MARIA DI LORETO, ELETTO IL NUOVO DIRETTIVO

Dopo otto anni di commissariamento  Santa Maria di Loreto torna a gestire il sodalizio con un proprio direttivo. Ieri si sono svolte le elezioni con circa 100 confratelli che si sono recati alle urne per dare le proprie preferenze. E alla fine dello spoglio sono risultati eletti: Vincenzo Ramunno (33 Voti) Sandro Di Paolo (32), Mario Lattanzio(32), Fabio Fiore (29), Panfilo Corsetti(21), Gianluca Signoriello (17),  e Dina Masciello (14). Revisori dei Conti sono stati eletti Francesco De Santis 55 voti e Rossano Guidi (35). Una elezione destinata a restare nella storia della confraternita lauretana perché per la prima volta una donna è entrata a far parte del direttivo. “Sono felice di essere stata scelta per un compito così importante”, ha detto Dina Masciello, visibilmente emozionata, “essere la prima donna che entra a far parte del direttivo mi responsabilizza ancora di più e ce la metterò tutta per essere all’altezza di un ruolo così prestigioso per la storia della nostra città”. Ora la parola passa al vescovo che dovrà ratificare l’elezione, subito dopo sarà fissata la prima riunione degli eletti che provvederanno a scegliere tra loro il nuovo Priore e ad assegnare le altre cariche. “Abbiamo condiviso tanti momenti per costruire e saper leggere l’epoca attuale. Siamo felici”- ha esordito il Commissario Pietro Ciccarelli ringraziando l’arcivescovo di Ancona-Osimo e già vescovo di Sulmona, Angelo Spina, per la nomina ricevuta nel 2011. Il ringraziamento è andato anche all’attuale pastore diocesano per aver permesso lo svolgimento delle elezioni. L’augurio ai neo eletti arriva dal parroco di S.M. Tomba, don Ramon Peralta, che torna sulla coincidenza del ritorno alle urne con la festa della Trinità. “E’ una grande opportunità che la provvidenza pone nelle nostre mani per poter andare avanti nella ricchezza della comunione, della fraternità e della sinodalità per affrontare il cammino di un pio sodalizio”- ha concluso il sacerdote. A tutti gli eletti vanno i nostri migliori auguri. Nei prossimi giorni, come detto, i sette componenti del nuovo direttivo si riuniranno per eleggere il loro priore che resterà in carica per quattro anni. Se dovessero far fede i risultati la scelta dovrebbe ricadere sul più votato Vincenzo Ramunno così come avviene in altri direttivi, ma nel caso della confraternita lauretana entreranno in campo anche altre valutazioni che potrebbero spostare l’ago della bilancia verso qualche altro nome. Di certo la scelta non si sposterà dai primi quattro nomi con i primi due leggermente favoriti.



Il tuo commento