LAURETANI ALLE URNE, IL COMMISSARIO CICCARELLI LASCIA E TORNA IL PRIORE

Lauretani alle urne, domenica prossima, 16 giugno, che per una strana coincidenza è festa dell’altra confraternita sulmonese, quella della SS.Trinità. Una coincidenza che i lauretani ritengono peraltro di buon auspicio. Con le elezioni anche per i confratelli in mozzetta verde tornerà a vivere il consiglio direttivo, concludendo il capitolo del lungo commissariamento, durato sette anni e affidato dal vescovo emerito Angelo Spina a Pietro Ciccarelli. Confratelli e consorelle sono chiamati ad eleggere i sette componenti del direttivo. Tra i sette eletti verranno scelti il nuovo priore del sodalizio e le altre cariche che completeranno la nuova dirigenza della Confraternita. Il clima della vigilia è abbastanza calmo. Rispetto agli anni passati non ci sarebbero tensioni di sorta. Ma spesso succede che proprio dalla quiete possano scaturire anche risultati a sorpresa. Tra i più quotati per rivestire il ruolo più ambìto, quello di priore, vi sarebbe un ex priore, Fabio Fiore, che in queste elezioni torna in lizza. Come pure probabili eletti nel direttivo appaiono nomi che da sempre si distinguono per la loro assidua attività nel sodalizio di vico del Tempio, come Panfilo Corsetti, Sandro Di Paolo, Mario Lattanzio e Vincenzo Ramunno. In corsa per il direttivo anche cinque consorelle. Gli elettori potranno esprimere al massimo due preferenze, scegliendo nella lista di quattordici nomi e nella lista dei quattro candidati al collegio dei revisori dei conti. Queste le due liste: Consiglio direttivo: Carmine Angelone, Carolina Capitoli, Panfilo Corsetti, Sandro Di Paolo, Maria Federico, Fabio Fiore, Mario Lattanzio, Fernando Marcantonio, Dina Masciello, Francesco Narri, Vanda Piccirilli, Vincenzo Ramunno, Giovanna Restaino e Gianluca Signoriello. Collegio dei revisori dei conti: Amedeo Del Monaco, Francesco De Sanctis, Rossana Guidi e Domenico Marcantonio.



Il tuo commento