I CINGHIALI INVADONO VALLELARGA INGENTI I DANNI AI CAMPI E ALLE COLTIVAZIONI (Video)

Dopo gli orsi arrivano i cinghiali. Non c’è pace per i residenti di Vallelarga alle prese da qualche giorno con un’invasione vera è propria di ungulati che stanno distruggendo tutti i campi coltivati nelle campagne tra Sulmona e Pettorano sul Gizio. Non sanno più a che santo votarsi. Hanno avvisato le guardie provinciali e anche i carabinieri forestali che al termine di un sopralluogo con cui hanno accertato i danni causati dai cinghiali, hanno detto di avere le mani legate verso un fenomeno che sta interessando tutta la regione. “Sono tre notti  che siamo alle prese con questa invasione di cinghiali che stanno distruggendo tutto”, affermano alcuni residenti di Valle Larga. “Lunedì notte hanno distrutto tutte le patate e i rami delle pesche e delle albicocche di molte piante. Questa notte sono tornati in azione facendo danni alle patate di secca, ai meloni e ai cocomeri. Abbiamo chiamato per due giorni di seguito la polizia provinciale che ha verbalizzato tutti i danni prodotti. Per avere qualche risarcimento dovremo rivolgerci ad un avvocato e fare ricorso contro la regione che è competente dei danni provocati dalla fauna selvatica fuori dal territorio delle aree protette”. Tra gli agricoltori più colpiti Domenico Ventresca che da anni sta portando avanti la battaglia contro la presenza dell’orsa a Vallelarga. “Prima l’orsa Peppina con i suoi cuccioli che hanno fatti danni a ripetizione nei nostri pollai. Ora i cinghiali. Per noi  abitanti di Vallelarga non c’è pace”, afferma Ventresca. “Sono tre giorni che stanno distruggendo tutto. I miei campi sono stati devastati. Chiedo a Regione e Provincia di intervenire al più presto,magari  con battute di caccia selettiva per allontanare definitivamente i cinghiali dal nostro territorio. Non ne possiamo più”.



Il tuo commento