MIGLIORANO LE CONDIZIONI DEL BAMBINO INVESTITO IN PIAZZA GARIBALDI

Sono sensibilmente migliorate le condizioni del dodicenne che due giorni fa venne investito da un’auto di passaggio in piazza Garibaldi. Il bambino era stato investito mentre con altri compagni giocava a tirarsi bombette d’acqua. All’improvviso, per sottrarsi ad una bombetta d’acqua, il bambino ha attraversato la strada finendo sotto un’utilitaria guidata da una donna. Sono stati attimi di paura. Sul posto è arrivata un’ambulanza del servizio 118 e il personale ha provveduto immediatamente a prestare i primi soccorsi immobilizzando il 12enne sulla barella per il trasporto in ospedale. Per fortuna il bambino non ha riportato gravi conseguenze e già la sera stessa ha potuto riabbracciare i genitori tornando con loro a casa. Due giorni di cure e ora il ragazzo è definitivamente fuori pericolo.  Un incidente che ha riportato all’attenzione generale il problema che si ripropone ogni anno, al momento della chiusura delle scuole: la necessità di vigilare sui bambini e ragazzi che tornano a giocare per strada, godendo delle belle giornate estive e riscoprendo anche il gusto di giocare all’aria aperta. Ed è per questo che meritano sempre apprezzamento le iniziative di campi estivi e intrattenimenti come quelli organizzati, per esempio, dal Cre di parrocchie, come quella di Cristo Re o altre iniziative utili a tenere insieme i più giovani, sottraendoli a rischi e pericoli e rendendo più tranquille le famiglie.



Il tuo commento