ARRIVANO 16 MILIONI DI EURO PER I PAESI MONTANI COLPITI DA CALAMITÀ NEL 2018

“Nessuno può dimenticare la devastazione che ha colpito i nostri territori montani a fine Ottobre 2018. Continuare a sostenere concretamente i comuni colpiti è nostro dovere, per questo, il Cdm ha emanato su mia richiesta il decreto che stanzia 16.290.319 euro per il ripristino delle aree danneggiate. Il bando prevede l’assegnazione di 34 quote da 479.127,00 euro per le aggregazioni di comuni totalmente montani”. Così Erika Stefani, ministro per gli Affari Regionali e le Autonomie. “Gli interventi dovranno essere mirati alla prevenzione del rischio idrogeologico, alla promozione del turismo, del settore primario, delle attività artigianali tradizionali e del commercio dei prodotti di prima necessità – aggiunge – Una dimostrazione di attenzione per territori già svantaggiati messi in grave difficoltà ambientale ed economica da eventi calamitosi. Penso ad esempio alle valli venete dove centinaia di migliaia di alberi furono abbattuti. Una parte di queste risorse potrebbe essere impiegata proprio alla piantumazione di nuovi alberi. Il governo dimostra ancora una volta massima attenzione ai territori, alle comunità locali e ai sindaci italiani. I comuni montani devono sentirsi al centro dell’azione dell’esecutivo che conosce le enormi difficoltà di gestione di queste aree. Il governo ha scelto di garantire l’assegnazione dei fondi stanziati con particolare attenzione a chi ha subito calamità nel 2018 a tutto il territorio nazionale”.



Il tuo commento